IMDPPB-logo-def
Scrivici
Cerca
Close this search box.

Benedetto Zoccola

Benedetto Zoccola, 34enne laureato in Economia e Management, ha dimostrato un coraggio straordinario nella sua lotta contro la camorra

Nel 2012, Benedetto ereditò un terreno a Mondragone, in provincia di Caserta, e decise di costruirci delle abitazioni. Un’opera di urbanizzazione ambiziosa, ma la sua preoccupazione principale non era l’investimento, bensì il clan La Torre della camorra. Dopo aver mosso i primi passi, una sera, Benedetto fu sequestrato, picchiato e minacciato di morte. La camorra gli impose una tassa di 50mila euro per poter iniziare i lavori. Benedetto accettò e pagò, ma il giorno dopo si recò dalle forze dell’ordine, iniziando una pericolosa collaborazione segreta con la direzione distrettuale antimafia.

Nel 2012, grazie alla sua collaborazione, alcuni membri del clan furono arrestati. Benedetto diventò assessore e poi vicesindaco di Mondragone, ma ciò segnò l’inizio di un incubo. Le minacce di morte cominciarono a piovere e gli venne assegnata una scorta. Nel gennaio 2015, una bomba esplose nel suo studio, facendogli perdere la vista da un occhio e l’udito da un orecchio. Nonostante una manifestazione anticamorra promossa per esprimere solidarietà, la maggior parte dei cittadini restò a osservare a distanza. Poche ore dopo, un altro ordigno esplose sotto casa sua.

Oggi, Benedetto aspetta da oltre un anno e mezzo il riconoscimento dei benefici del danno permanente dal Ministero, per essere dichiarato testimone di giustizia e beneficiare delle misure speciali di protezione. Nonostante la vita stravolta, i gravi danni fisici e le continue minacce, Benedetto rifarebbe tutto da capo per essere ancora un esempio per tutti. È convinto che solo la coscienza dei cittadini può debellare la mafia. Secondo lui, il problema non è la camorra, ma le denunce mancate, i ricatti subiti e ogni pizzo pagato in silenzio. Per tutto questo, Benedetto ritiene che valga la pena sacrificare la propria vita.

Grazie, Benedetto, per il tuo coraggio e la tua dedizione.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie