IMDPPB-logo-def
Scrivici
Cerca
Close this search box.

Anas Basha

Anas Basha, 24enne di Aleppo, era conosciuto come “il clown degli orfani” per il suo impegno nel regalare sorrisi ai bambini tra le macerie del suo Paese

In un contesto di dolore e distruzione, Anas ha cercato con tutte le sue forze di trovare un briciolo di normalità. Sposato da pochi mesi, ha visto amici e parenti abbandonare la città sotto assedio per trasferirsi in zone più sicure. Ma Anas ha scelto di restare, trovando la sua missione tra quelle macerie: regalare un sorriso ai bambini.

Armato di una sgargiante parrucca e di un grosso cappello giallo, Anas ha lavorato come operatore sociale per lo “Spazio per la Speranza”, una delle tante organizzazioni che assistono i più deboli. Recentemente ha dovuto salutare anche i suoi genitori, che, temendo le bombe, hanno lasciato la città. Nonostante ciò, Anas ha deciso di restare per portare avanti il suo sogno di rendere i bambini felici, anche solo per un istante, in un luogo buio e pericoloso come Aleppo.

Anas distribuiva regali ai bambini per dare loro un barlume di speranza, continuando ad aiutare i civili tra le strade devastate. Oggi, però, Anas non c’è più. Il suo sorriso si è spento nell’inferno della città siriana, sotto l’ultima vigliacca raffica di bombe.

Anas aveva sogni e paure come tutti noi. Aveva una moglie, un futuro e dei progetti. Sapeva quanto fosse pericolosa la sua scelta e conosceva bene i rischi, ma non ha mai pensato di mollare. I suoi occhi, nascosti dietro a quel buffo naso rosso, avevano visto troppe giovani vite senza alternative, senza un piano di fuga, senza speranza. E ha deciso di rimanere al loro fianco, fino al suo ultimo istante.

Ciao eroe, riposa in pace.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie