IMDPPB-logo-def
Scrivici
Cerca
Close this search box.

Umberto Rapetto

Umberto Rapetto, ex ufficiale e comandante del nucleo speciale delle frodi telematiche della Guardia di Finanza, è stato un punto di riferimento per le inchieste telematiche e la lotta alle cyber-truffe

Per anni, Rapetto ha dedicato la sua carriera a combattere le frodi e le truffe online. Nel 2012, intraprese una battaglia solitaria contro dieci società concessionarie del gioco d’azzardo di Stato. In quegli anni fu lasciato solo, con i suoi superiori che lo “consigliarono” di dichiararsi incompetente in materia ai magistrati. Tuttavia, Rapetto era tutt’altro che incompetente e decise di proseguire la sua guerra.

La sua crociata culminò con una mega sanzione di 98 miliardi di euro ai colossi delle slot machine, poi ridotta dalla Corte dei Conti a 2,5 miliardi. Rapetto scoperchiò una rete di malaffare con interessi giganteschi, i cui tentacoli arrivavano nel cuore dello Stato. Questo risultato non sarebbe stato possibile senza l’azione eroica di un gruppo di finanzieri, guidati da Rapetto, che agirono contro i comandi superiori e le pressioni politiche.

Nel febbraio 2015, queste sanzioni furono emesse e, di recente, è arrivata la notizia dell’arresto per riciclaggio di Francesco Corallo, principale imprenditore internazionale delle slot machine, e di Amedeo Laboccetta, ex deputato di Forza Italia.

Rapetto, ormai in pensione, ha commentato così la fine di questo capitolo: “In un momento storico così difficile non ci possiamo nemmeno permettere di litigare, ma piuttosto dobbiamo trovare la forza di svelare la similitudine che ci lega a chi abbiamo accanto o dinanzi. Se i ‘buoni’ cominciano a fare ‘comunella’, la svolta è immediata. Passeranno di moda il ‘furbo’ che evade il fisco, l’amico ‘bravo’ che ha inspiegabilmente fatto i soldi in un attimo, il collega che ha rubato la promozione a chi se la meritava. Sposteremo il nostro orologio senza aspettare scadenze prefissate e finalmente scoccherà l’ora… legale. Ancora grazie amici miei. Semplicemente grazie.”

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie