IMDPPB-logo-def
Scrivici
Cerca
Close this search box.

Luca Ruggieri

Luca Ruggieri, 52enne di Roma, è il protagonista di una straordinaria storia di resilienza e solidarietà

Luca conduceva una vita tranquilla a Milano, dove lavorava come impiegato in banca da quindici anni. Tuttavia, nel 2003, decide di cambiare vita, investendo i suoi risparmi in un’officina per moto a Cervia con un amico. Purtroppo, l’attività non va come sperato e Luca è costretto a chiudere. Da quel momento, inizia una serie di difficoltà: trova lavoro come vigilante e poi come carpentiere, ma un incidente sul lavoro lo rende parzialmente invalido. Nonostante ciò, Luca non si arrende e viene assunto in un allevamento di trote, che però chiude poco dopo. La sua situazione lavorativa precaria si riflette anche nel suo matrimonio, che finisce con una separazione.

Luca si trova così ad affrontare una nuova e difficile fase della sua vita. Girovaga per l’Italia, accompagnato dal suo fedele canelupo Axel, di 14 anni. Ogni tanto trova qualche lavoretto, ma non basta. È costretto a lasciare la casa in affitto a Marina Romea e viene ospitato temporaneamente da un’amica. Tuttavia, pochi giorni fa, la situazione precipita: Luca e Axel finiscono in strada, dormendo in una vecchia Honda Jazz.

La situazione sembra senza speranza, ma Luca decide di condividere la sua storia su Facebook, pubblicando una foto con Axel e scrivendo: “Noi da questa sera, causa mancanza lavoro, ci siamo trasferiti in macchina a vivere…l’importante è stare insieme.” Da quel momento, si scatena una straordinaria catena di solidarietà. Volontari di uncaneperamico.it si offrono di pagare alcune notti in albergo, e iniziano a piovere proposte di lavoro da tutta Italia.

Luca è sopraffatto dalla generosità ricevuta e commenta: “Si è scatenata una vera e propria gara di solidarietà da tutta Italia. Ricevo proposte di lavoro di ogni tipo, non me lo sarei mai aspettato. Ora dovrò scegliere pensando alla mia salute e al mio futuro. Come sta il mio Axel? Ora sta benissimo, ha mangiato e ronfa sereno.” Grazie alla solidarietà ricevuta, Luca ha ora le basi per un nuovo inizio, un lieto fine che sembrava insperato.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie