IMDPPB-logo-def
Scrivici
Cerca
Close this search box.

Giuseppe Barrocci

Un poliziotto in ferie salva due volte la vita di un bambino, mostrando straordinario coraggio e dedizione

Giuseppe Barrocci è un poliziotto in servizio al IV reparto mobile di Napoli, noto non solo per la sua professionalità, ma anche per il suo straordinario coraggio e dedizione. Due anni fa, durante le ferie di agosto, Giuseppe si trovava a riposare quando il suo riposo venne interrotto dalle urla disperate di una donna.

Giuseppe non esitò un attimo. Si gettò in strada, scalzo e con indosso solo un pantaloncino, trovando una giovane madre in preda al panico con in braccio il suo bambino, che aveva smesso di respirare. Senza un’auto disponibile, Giuseppe fermò un passante e convinse l’automobilista a portare la donna e il bambino all’ospedale più vicino. Durante il tragitto, il piccolo sembrava senza vita, così Giuseppe gli praticò un massaggio cardiaco e una respirazione artificiale. Il pianto del bambino fu la musica più lieta che Giuseppe potesse sentire. All’arrivo in ospedale, il piccolo sembrava fuori pericolo, e Giuseppe poté tornare alla sua vita.

La madre del bambino volle ringraziare Giuseppe, ma la telefonata fu interrotta da una nuova crisi del piccolo. L’auto in panne e il panico dei genitori spinsero Giuseppe ancora una volta a intervenire. Scese di nuovo in strada, fermò un altro automobilista e accompagnò tutta la famiglia al più attrezzato ospedale San Giovanni Bosco, salvando per la seconda volta quella giovane vita.

Giuseppe non cercò mai di ottenere gloria personale per il suo gesto eroico. È stata la madre del bambino a voler raccontare questa storia, rivelando al mondo la dedizione e il coraggio di Giuseppe.

Giuseppe Barrocci è un angelo, un eroe silenzioso, una Persona PerBene. Il suo gesto straordinario continua a ispirare e a mostrare il vero significato del servizio e dell’umanità.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie