IMDPPB-logo-def
Scrivici
Cerca
Close this search box.

Giuliano Gestra

Giuliano Gestra, imprenditore e titolare di una falegnameria, ha perso la vita a 48 anni nel tentativo di risolvere un problema di manutenzione nel suo paese, dimostrando un alto senso civico e dedizione verso la comunità

Giuliano Gestra, 48 anni, era un imprenditore, felicemente sposato e padre di tre figli. Consigliere comunale di Stazzona, Como, era noto per il suo impegno e la sua dedizione verso il paese. Giorni fa, Giuliano notò un ritardo nei lavori di potatura di un cipresso affidati dal Comune a causa del maltempo. Decise di occuparsi personalmente della manutenzione, sentendo il dovere di garantire la sicurezza dei passanti.

Il 10 giugno, nel primo pomeriggio, Giuliano si rimboccò le maniche e si preparò per il lavoro. Procuratosi tutto il necessario per operare in sicurezza, si arrampicò su uno dei cipressi lungo la strada che collega la parrocchia al cimitero. Purtroppo, qualcosa andò storto: Giuliano precipitò da un’altezza di otto metri. Nonostante i soccorsi tempestivi, per lui non ci fu nulla da fare.

Giuliano Gestra è diventato il simbolo di un volontariato civico e di un alto senso del dovere istituzionale. Operava in silenzio, quotidianamente, per migliorare la vita dei suoi concittadini, mettendo sempre al primo posto la sicurezza e il benessere della comunità.

Il suo gesto altruistico evidenzia l’importanza della sicurezza sul lavoro e il sacrificio di chi, spesso senza retribuzione, si impegna per il bene comune. Giuliano rappresenta quegli amministratori pubblici che credono fermamente nelle istituzioni e che sono un esempio comportamentale per tutti i cittadini.

La tragica morte di Giuliano sottolinea anche le disparità nelle tutele lavorative, dimostrando come l’assenza di protezioni adeguate possa avere conseguenze fatali. La sua dedizione e il suo sacrificio non saranno dimenticati e continueranno a ispirare chiunque creda nel valore del servizio pubblico e del volontariato.

Giuliano Gestra riposa in pace, ricordato come un volontario senza retribuzione che ha perso la vita svolgendo un compito che considerava suo dovere. La sua memoria sarà sempre viva nei cuori di chi ha beneficiato del suo impegno e della sua generosità.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie